scroll

Alive is offline

i2M Factory - 6 maggio 2015

Alive is offline è un video che mostra quanto può essere emozionante, intenso e meraviglioso un contatto con il mondo senza mediazione da parte di tecnologia e smartphone

Godrej Cinthol, un noto brand indiano, monta il video “Alive is offline”: uno spot che invita a mettere da parte lo smartphone, la tecnologia, per vivere la natura, il mondo vero, solo attraverso i sensi. Uno spot che invita a godere delle bellezze di ciò che offre il nostro pianeta, senza il continuo, stressante, uso della tecnologia, senza l’inquinamento acustico della suoneria, delle notifiche o delle chiamate dei nostri telefoni cellulari, incessanti e frequenti. Senza essere accecati dalla vicinanza agli occhi di uno schermo, potendo osservare l’immensità di un panorama e sentire sul viso la calda forza del sole, e non il debole chiarore del led riflesso sulle pupille.

Alive is offline:

Protagonista del video è un ragazzo, un ragazzo qualsiasi, che abbandona il suo smartphone, per avventurarsi alla scoperta della natura selvaggia del Kerala (zona dell’India meridionale). La voce fuori campo, che inizialmente è quella della segreteria telefonica, che avvisa chi chiama della non raggiungibilità del ragazzo, si evolve in voce narrante. Inizia la logica Alive is offline, la voce da telefonica e fredda si trasforma il una voce calda che descrive la bellezza di “un mondo dove per entrare non è richiesta una password”, dove la guida è il proprio cuore, e non una app, dove per imprimere nella mente un ricordo non si scatta una foto, pur potendolo fare, ma con carta e penna si realizza un disegno. Un mondo dove il cinguettio degli uccelli lo ascolti, invece di twittarlo, dove per trovare un amico non serve “inviare una richiesta d’amicizia”, basta incontrarsi e parlare.

La realtà che abbiamo intorno, e che forse troppo spesso dimentichiamo di vivere, è al di là di uno schermo. Non c’è bisogno dell’estremismo della foresta dell’India meridionale: ciascuno di noi può scegliere di disconnettersi dal World Wide Web per vivere il mondo reale, che sa essere molto ma molto più bello di quello online.

Alive is offline, vivere è offline, sentirsi vivi e parte del mondo, è vivendo il mondo, offline.

.