scroll

Google I/O 2015, tutte le novità

i2M Factory - 29 maggio 2015

Google I/O è l’ annuale conferenza di Google dedicata agli sviluppatori, tenutasi il 28 Maggio al Moscone Center di San Francisco, che in questo 2015 ha avuto come protagoniste numerose novità

 Sundar Pichai, Senior Vice President of Product di BigG, afferma nel suo keynote speech di introduzione al Google I/O 2015: “Oltre 600 milioni di persone nel mondo lo scorso anno hanno acquistato uno smartphone, e il numero è destinato a crescere. Siamo nell’ era del mobile“. Che la nostra era sia quella del mobile, non è certo una novità. Le novità sono le informazioni e gli argomenti forniti durante la conferenza evento.

Parliamo nel dettaglio delle news e del Google I/O 2015.

Google I/O 2015: Android M

Android M è il nuovo sistema operativo che sarà disponibile con il nuovo servizio Pay. Semplicità nella gestione dei permessi delle applicazioni, centralità a privacy e sicurezza, attenzione alla durata della batteria con la funzione Doze per ottimizzare il dispendio energetico, Usb Type C, che permette agli smartphone Android di trasformarsi in “caricatori” per altri dispositivi. Dopo la rivoluzione del design di Lollipop, con M(uffin) si dà importanza a gestualità e semplicità d’uso, o almeno così si dice al Google I/O 2015. Un cellulare che può ricaricare anche altri dispositivi, comunque, sembra veramente magnifico.

Google I/O 2015: Android Pay

Annunciato a Barcellona durante lo scorso Mobile World Congress, il sistema pagamento di Google permetterà di pagare facendo scorrere il telefono sui Pos di nuova generazione, contactless, letteralmente senza contatto, senza tocco. Mountain View si è già accordata negli Stati Uniti con 700mila negozi e i tre operatori di telecomunicazioni At&t, Verizon e T-Mobile, che installeranno la soluzione sui loro dispositivi. Il sistema è caratterizzato dalla possibilità di autorizzare il pagamento con l’impronta digitale.

 

Google I/O 2015: Google foto

Un’ app, disponibile in versione Web e per iOs e Android, separata da Google +, che consente di archiviare automaticamente le fotografie da smartphone e computer. Lo spazio cloud è illimitato, ed è già disponibile anche in Italia.

Google I/O 2015: Brillo e Wave

Il sistema operativo Project Brillo è in grado di far dialogare gli apparecchi di casa, gli elettrodomestici, anche dispositivi con specifiche hardware non particolarmente avanzate, via wi-fi e Bluetooth. Il tutto è possibile grazie al linguaggio Waeve.

Google I/O 2015: Digital Fingerprint

Android Pay arriverà con la nuova versione del sistema operativo: dopo Lollipop arriva Android M, dove la M, come ricordato sopra, sta per Muffin. Il sistema operativo supporterà il riconoscimento delle impronte digitali, come ricordato sopraAl Google I/O si è detto che Android M sarebbe stato particolarmente attento e sensibile ai criteri di privacy: l’impronta digitale come riconoscimento invece delle password mi pare coerente con tale principio.

Google I/O 2015: Mappe offline

Il sistema di Google Maps, che prima richiedeva necessariamente la connessione alla rete, entro la fine dell’anno sarà consultabile anche offline. Sarà possibile scaricare le mappe e percorrerle tutte le volte che sarà necessario, e non solo immagini e mappe, sarà possibile utilizzare tutti i servizi, come ad esempio la guida vocale, in modalità offline.

Google I/O 2015: Now on tap

L’assistente virtuale Google Now rappresenta ormai una presenza tangibile e concreta nella vita di tutti i giorni degli utenti: fornisce informazioni ancor prima di cercarle e con Android M e la nuova funzionalità Now on Tap, l’accesso a ciò che si desidera sarà ancora più immediato.

Google I/O 2015: Cardboard 2.0

È il nuovo visore Google Cardboard per la realtà virtuale. Il pulsante per l’interazione con il dispositivo durante l’utilizzo è stato migliorato, ed è stata lanciata l’iniziativa Expeditions, dedicata all’ ambito educativo.

 

Google I/O 2015: Android Wear

Tecnologia da indossare: sette modelli di orologio da polso, oltre 4000 app già pronte per questo nuovo accessorio/ dispositivo della casa di Mountain View, una sorta di orologio sull’onda Apple Watch.

Google I/O 2015: Google Play per la famiglia

L’applicazione per i giochi è stata rielaborata, ripensata appositamente per i bambini: i genitori, attraverso la “family star” potranno indirizzare il dispositivo direttamente alla pagine per le applicazioni per bambini.

Google I/O 2015: Usb Type-C

Come accennato sopra, il sistema Android M supporterà un nuovo tipo di porta per ricariche più velocemente telefoni e PC. Al momento la adottano soltanto pochi prodotti, ma è chiaro che è destinata a diventare lo standard delle connessioni digitali del futuro.

Google I/O 2015: Google self-driving car

È confermata l’intenzione di voler continuare ad investire su due progetti tanto innovativi come la vettura a guida autonoma e il sistema di palloni aerostatici spediti in orbita per combattere il digital divide.

.