scroll

Tampax: “Facile, a prova di uomo”

i2M Factory - 31 maggio 2015

Tampax si innova e si rinnova, con una campagna di web advertising a cura di Publicis Italia: un nuovo sito web, una fan page Facebook, un concorso per aumentare l’ engagement e un video al primo posto fra i trend del web.

Tampax Italia entra in campo con una strategia davvero vincente. La punta di diamante è segnata dal video “Facile, a prova di uomo”, diventato virale, al primo posto fra i trend di Google video.

Nell’ambientazione di un set fotografico, la regista del video annuncia ai malcapitati ragazzi che verranno consegnate loro delle scatole, contenenti alcuni oggetti tra i più usati e conosciuti dall’universo femminile.

Il loro compito sembrerebbe semplice: dire che oggetti trovano nella scatola e dimostrare come si usano. I ragazzi/cavie entrano nel panico, e sono scene tutte da ridere.

Il video Tampax:

La ragazza della regia spiega ai ragazzi in cosa consisterà la loro prova. Al termine della parte introduttiva il jingle Tampax inizia a suonare e sullo schermo, sfondo azzurro e testo bianco, appare una scritta: “Le cose più difficili per un uomo? Quelle più facili per la donna!”

 

Prova tampax numero 1: collant

Decisamente fallita. C’è chi li mette direttamente sopra i jeans e chi, avendo intuitivamente capito che si usano sulla gamba nuda, al primo sforzo, per tirarli su, li strappa.

Prova tampax numero 2: eye-liner

Fallita. Chi lo definisce correttore per le ciglia, chi lo usa come rossetto, e chi, pur usandolo nel modo corretto, finisce per imbrattarsi gli occhi con dei cerchi neri e, guardandosi nello specchio a operazione conclusa, si pone un quesito: “Forse era per le sopracciglia?”.

Prova tampax numero 3: costume da bagno

Una prova leggermente complessa, se così la si vuol definire. Il reggiseno del costume non è un semplice triangolo o un modello a balconcino, è il modello a coppa incrociata. Non c’è modo di capirne il verso, e chi lo capisce, non lo riesce comunque ad agganciare.

Prova tampax numero 4: scarpe alla schiava

Un sandalo aperto, con lunghe cinghie, lacci da incrociare sulla gamba estremamente lunghi. Inutile dire prova fallita, ci vuole troppa pazienza e troppo impegno, nessuno porta a termine la missione.

Prova tampax numero 5: la ceretta

Quasi tutti cercano di mettere la cera sulla striscia, per poi attaccarla alla gamba e tirare con forza, invece che porre la cera sulla pelle per poi strappare i peli. Forse questa, più che difficoltà nel capire come funziona un rullo di cera, è stata un lampo di genio per evitare di sottoporsi davvero ad una dolorosissima pratica estetica!

Prova tampax numero 6: arriva il Tampax

Dopo le peripezie e le mille difficoltà, finalmente uno strumento semplice ed efficace. Tutti gli uomini capiscono come funziona, è semplice, è immediato. Il tampax è l’oggetto femminile che pure l’uomo capisce. Un miracolo, insomma!

Un modo davvero simpatico e divertente per sponsorizzare un assorbente interno verso cui molte donne hanno ancora poca fiducia e abbastanza timore.

Tampax: il sito

Il nuovo sito, studiato e impostato sulla nuova campagna e sul nuovo video, strutturato per web, tablet e smartphone, presenta delle trovate davvero originali per andare incontro al problema di base del prodotto: la diffidenza, la sfiducia e il timore. Con le sezioni “Domande e Risposte” e “Lo sai che…”, già navigando sul sito le potenziali clienti trovano informazioni riguardo i possibili dubbi che la loro mente contiene, potendo tecnicamente superare già a livello “contatto con il sito” il primo step di avvicinamento al prodotto e soprattutto incrementare la fiducia verso il brand. La presenza sui social è fondamentale, e l’ideazione di concorsi per poter vincere viaggi per due persone e Iphone 6 aumenta il numero di utenti sul sito, dal momento che è necessario registrarsi per accedere ai servizi e alle possibili vincite.

.