scroll

Pinterest, Instagram e il tasto “compra ora”

i2M Factory - 8 giugno 2015

Pinterest e Instagram aggiungono il tasto “compra ora”, anche se in modalità e secondo logiche diverse

Instagram e Pinterest innovano le loro piattaforme inserendo l’opzione “compra ora” nelle loro pagine. Instagram lo inserisce in una serie di funzioni dedicate agli inserzionisti, dove saranno presenti anche i tasti “scopri di più”, “installa ora”, “registrati”. Sicuramente un vantaggio per tutte le aziende che si sono inserite in questa piattaforma social, e che hanno saputo ragionare secondo la logica Instagram, rispettando le regole e il poco che alle imprese e agli inserzionisti veniva concesso fino ad ora.

I social dedicati alle immagini scendono in campo per contendersi il favore degli inserzionisti, andando loro incontro offrendo nuove opportunità e vantaggi, dopo le innovazioni e i cambiamenti di Facebook, Twitter e YouTube, spetta a Pinterest e Instagram cavalcare l’onda delle novità.

 

Pinterest:

Le foto, le immagini, gli abbinamenti da fare con i vestiti, le scarpe, le idee che si trovano su Pinterest scatenano la voglia di acquistare l’oggetto rappresentato nell’immagine. Tutti si sono domandati, fin dall’inizio, perchè non fosse possibile acquistare tutto immediatamente, con un semplice click, come nei migliori siti di e-commerce. Pinterest è sempre stata una sorta di piattaforma dove si potevano trovare cose magnifiche, e ricondividerle, “pinnarle”, facendo sapere agli altri cosa avremmo voluto, cosa ci piace, e cosa non avremmo potuto comprare, almeno non senza uscire dalla pagina del social network e finire nel sito in questione, con i relativi impicci: non sempre, infatti, il sito riportato nell’immagine permette l’acquisto del prodotto, spesso è inserito solo per accertarsi che gli utenti sappiano da dove proviene il pin. Accessori, scarpe, vestiti, ma non solo. Con l’introduzione del tasto “Buy it now” (compra ora) sarà possibile fare acquisti direttamente dal social, come mostrato nel video ufficiale presente sul blog About Pinterest. Visionando le immagini potremo selezionare taglie e colori dei prodotti pubblicizzati, vedere diverse rappresentazioni degli oggetti che stiamo per comprare. La transazione avviene, ovviamente, attraverso carte di credito e gli acquisti arriveranno direttamente a casa. Anche questa volta i primi ad usufruire del servizio saranno gli statunitensi in possesso di iPhone o iPad, mentre piattaforme Android e mercati esteri dovranno aspettare ancora un po’.

Instagram:

Fino ad ora l’inserimento di Instagram all’interno delle social media strategy non è steto semplice, soprattutto per l’impossibilità di inserire i link diretti nella didascalia delle foto, che rimandassero al sito madre o alla pagina web dell’impresa in questione. Con l’avvento di queste nuove funzioni, però, la piattaforma diventa molto più appetibile per gli inserzionisti. Le aziende che vorranno promuovere i loro prodotti e servizi potranno contare su una serie di funzioni, tra cui: “compra ora”; “installa ora”, per il download delle app; “registrati”, per le newsletter; “scopri di più” per ottenere maggiori informazioni sul prodotto pubblicizzato. I tasti rimanderanno al sito dell’inserzionista, dove sarà possibile completare gli acquisti, avere informazioni in più sul brand, ottenere costanti aggiornamenti. Nei prossimi giorni inizieranno i test delle nuove funzioni.

.