scroll

Medioera a Expo 2015

i2M Factory - 17 giugno 2015

Medioera è il festival di cultura digitale ed innovazione, che  dal 2010 ha l’obiettivo di creare momenti di discussione ed approfondimento sulle tecnologie parte del nostro vivere quotidiano, arriva ad Expo 2015

Il termine Medioera viene dalla sincresi tra Medioevo e Nuova era. L’etimologia è ovviamente legata alle origini del luogo, Viterbo, antica città medievale, e al concept del festival, ovvero l’era digitale e le tecnologie annesse.

Ogni edizione ha una data e una location, un suo programma ufficiale e un’agenda di appuntamenti specificati per fasce orarie e titoli di intervento tenuti dagli ospiti. Si parla, come accennato sopra, di tecnologie, di nuovi media digitali, di social network, di nuovi saperi e di saper fare legati all’ era digitale e alle dinamiche globali e locali.

Chi fa Medioera?

Medioera lo fa chi partecipa attivamente al Festival, Medioera lo fa chi sta sul palco e si racconta alla platea, Medioera lo fa chi sta dietro le quinte, chi ne parla, chi lo alimenta e lo progetta con dedizione, Medioera lo fanno gli organizzatori, ma anche coloro che partecipano attivamente dall’esterno, Medioera, in questo 2015, lo facciamo anche noi di i2mfactory.

Medioera a Expo 2015:

Il 24 e 25 giugno Medioera si trasferirà da quel di Viterbo a Milano, nella città di Expo 2015, evento grandioso che vede coinvolti ben 140 tra Paesi e organizzazioni internazionali e che attende oltre 20 milioni di visitatori.

Medioera coglierà la palla al balzo con l’organizzazione di sei panel tra il 24 e il 25 giugno, all’ interno del TIM4Expo, lo spazio che Telecom Italia (l’Integrated Connectivity and Service Partner di Expo 2015) ha realizzato nella Triennale di Milano, visitabile con lo stesso biglietto di Expo.

Medioera e Tim4Expo:

TIM4Expo è una sala permanente e polifunzionale di 120 mq ad alto contenuto tecnologico, prestigiosa vetrina delle innovazioni appositamente introdotte per la Digital Smart City di Expo 2015.
Medioera è una realtà inclusiva e connettiva per definizione; quindi, nessuno sarà lasciato indietro o fuori. Quanti non saranno in quei giorni a Milano potranno comunque seguire gli eventi attraverso il live tweeting, potranno partecipare grazie alla costante diffusione di aggiornamenti, informazioni e contenuti tramite i social network.

Programma Medioera 2015 Tim4Expo:

Gli eventi in programma il 24 e 25 giugn0 saranno i seguenti:

24 giugno

Alle ore 17.00 “Social wearable fitness”, con Roberto Nava, Federico Franchini ed una selezione di eccellenze fra le start up di WCap, che avrà come moderatore Orazio Spoto;

Alle ore 17.45 “Incubare, ripartire, accellerare…” Con Stefano Mizzella e Davide Dattoli alle ore 17.45 del 24 giugno;

Alle ore 18.30 “Digital Carisma: la fusione tra vita digitale e reale è il futuro della comunicazione”, con Rudy Bandiera;

Il 25 giugno, invece, alle ore 17 come i2M factory abbiamo organizzato un panel dal titolo: “InnoFashion, quando la tecnologia diventa stile” con l’introduzione di Giovanni Stracquadaneo (founder di i2M factory) e gli interventi di Giusy Bettoni, fondatrice di C.L.A.S.S. Creativity, Lifestyle and Sustainable Synergy, Lorella Paulotto, C.E.O di Gruppocinque, Filippo Maria Capitanio, fondatore di LUX-MADE-IN, e la moderatrice Sophie Lucie Dewulf, giornalista ed editorialista esperta in moda, design e nuove tecnologie applicate al mercato del tessile e del fashion;

Il focus di  InnoFashion, quando la tecnologia diventa stile, sarà incentrato su come il mondo della moda e del design sta cambiando veste. Gli imprenditori, all’ interno di una congiuntura economica in crisi, cercano un equilibrio tra l’impatto economico, ecologico e sociale delle loro idee. L’obiettivo è ricercare un equilibrio sostenibile tra il capitale umano, il profitto, e l’impatto sul pianeta. La nuova green economy è spinta dai consumatori più attenti, sollecitati dai movimenti d’opinione, e dalla presa di coscienza degli operatori del mercato che puntano su filiere intelligenti, pulite e trasparenti. Non si tratta più di «buone» pratiche, ma di un modello di business che riduce i costi industriali, che diventa l’elemento di competizione, con un bassissimo impatto in termini di dispersione delle risorse naturali e sociali del pianeta.

La giornata si concluderà con altri due panel:

Alle ore 17.45 “Italiani di Frontiera”, con Roberto Bonzio;

Alle ore 18.30 “Non si può mai smettere di crescere”, con Franco Bolelli.

Vi aspettiamo a Milano.