scroll

Viveredarte è +artextutti

i2M Factory - 21 novembre 2015

Viveredarte è una piattaforma cross-mediale ideata per avvicinare le persone all’arte, per aiutare il market place degli artisti, stimolare una nuova forma di mecenatismo organizzato e promuovere un mercato dell’arte accessibile a tutti, attraverso diversi canali

Viveredarte può essere considerato un “art incubator” italiano: è un sistema nel quale ogni artista può realizzare un’opera d’arte, darle un valore e piazzarla sul mercato. Tutti possiamo accedere alla piattaforma online, valutare le opere in base al nostro personale gusto, interesse e budget, conoscere l’artista che ha creato l’opera che ci interessa, e, in qualche caso, vedere e sapere come quell’opera ha avuto origine, cosa ha portato alla sua nascita.

Viveredarte: come nasce

Viveredarte nasce da un’idea di Maurizio Monti, produttore creativo di Barter Entertainment che coordina il progetto insieme a un team composto da un responsabile area web, Alberto Raffa, un produttore esecutivo, Roberto Mangano, la responsabile delle relazioni esterne, Barbara Marino e la web producer Federica Gianola. (Barter Entertainment è una new agency che opera tra Cinema, Tv e Web).

Viveredarte: obiettivi

Abbattere gli intermediari per un mercato dell’arte diretto, una stretta connessione tra cliente e artista, un valore in gioco, quello che l’artista stesso ritiene essere opportuno per il prodotto che vuole promuovere, una vetrina per farsi conoscere e conoscere a propria volta. Una community di artisti, un market place nel quale il mercato è un vero mercato dell’arte, condiviso, accessibile, organizzato. Un mezzo, una strada, per permettere a giovani artisti che hanno difficoltà a farsi conoscere, a emergere, di vivere veramente d’arte. Un nome, uno scopo, diversi percorsi. Sono diversi gli obiettivi che la piattaforma Viveredarte si propone di realizzare: aiutare gli artisti ad avere una certa visibilità, promuovere una sorta di collezionismo diffuso che possa avvicinare veramente le persone all’arte, e di rimando cercare sempre nuovi investitori che siano disposti a credere nel progetto (brand o aziende che vogliano comunicare attraverso l’arte per arrivare alle persone, così come fa Smart, primo vero mecenate del mondo Viveredarte, primo rappresentante del mecenatismo 2.0 che questa piattaforma promuove).

Viveredarte, +artepertutti

Sul sito troviamo la scritta +artextutti, un messaggio chiaro, in una chiave particolare anche dal punto di vista dell’espressione grafica. Ogni artista che s’iscrive in maniera gratuita a Viveredarte, caricando più opere del proprio repertorio e fissando liberamente una quotazione, può decidere se partecipare alle collezioni private dei mecenati oppure, sfruttando tutta la visibilità offerta, limitarsi a creare una propria galleria virtuale ed esporla al pubblico più vasto del web. La visibilità delle opere pubblicate su viveredarte.it viene amplificata grazie alla collaborazione con Kijiji.it, il sito di annunci gratuiti del gruppo eBay, che ha rinnovato per l’occasione la categoria dedicata all’arte.

Gli utenti del sito, attraverso le funzioni social e i numerosi contenuti video caricati insieme alle opere, potranno conoscere meglio l’artista, entrando direttamente in contatto con lui, le sue opere e la sua storia. Le trattative di compravendita saranno dirette e Viveredarte non applicherà nessuna commissione.

Viveredarte, Smart e la branded content

Smart ha commissionato a giovani artisti la propria collezione privata, offrendo un importante contributo alla valorizzazione degli artisti e delle opere realizzate. Ha dato vita ad un importante progetto: un vero programma di mecenatismo dedicato proprio ai giovani artisti, creando la piattaforma e la community su cui si basa, realizzando la prima collezione di opere ispirate al brand per passare poi il testimone ad altre aziende che proseguiranno l’opera.

Si tratta di un particolare branded content cross-platform finalizzato a comunicare i valori del brand attraverso un’operazione socialmente utile che si propone di raggiungere risultati concreti a medio termine.

I brand che seguiranno l’esempio di Smart e Viveredarte realizzando autonomamente una diversa collezione privata, caratterizzata da temi e tecniche differenti, concernenti i propri obiettivi, vision e mission, contribuiranno alla promozione del market place nell’interesse degli artisti stessi. La prima collezione privata di Smart è una raccolta di autoRitratti. Ogni opera è al tempo stesso il ritratto di un’auto, la smart, e di un’artista che, specchiandosi nel mezzo, rappresenta anche se stesso con il proprio stile e la propria arte.

Tra settembre e novembre smart, primo mecenate di Viveredarte, ha commissionato a più di 20 artisti provenienti da tutta Italia oltre 40 opere, che saranno realizzate davanti al pubblico nei 6 laboratori allestiti in altrettante città italiane. Le ultime opere verranno realizzate presso l’Accademia di Brera e l’aeroporto internazionale di Milano Malpensa, dove verrà inoltre esposta parte dell’intera collezione.