scroll

High Tech Humanitarians 1.3.0 è online

Silvia Risitano - 28 aprile 2016

Nuova versione del portale sviluppato da i2M Factory per la High Tech Humanitarians.

Già annunciato nelle scorse settimane, è andata finalmente online la nuova versione del portale di High Tech Humanitarians denominata HTH 1.3.0, ricco di nuove funzionalità e aggiornato con l’apertura dei Labs.


HTH è la prima piattaforma libera ideata per l’innovazione umanitaria open source, promossa dalla Fordham University of New York.

High Tech Humanitarians, nella figura del dott. Giulio Coppi, fondatore del progetto, attuale OpenFocus CEO, e IIHA Humanitarian Innovation Fellow presso la Fordham University of New York, promuove l’adozione di tecnologie globali basate sull’open source con un approccio nel settore umanitario. Se la tecnologia non è la soluzione, HTH crede che dopotutto essa è comunque parte integrante della soluzione.

Il 26 Aprile 2016 è stata lanciata da New York, la nuova piattaforma ed ora sono in corso alcune fasi di beta testing aperte a tutti i nuovi utenti che effettueranno la richiesta. Attraverso una infografica spieghiamo tutto il processo per accedere ai Labs e creare il primo “handbook” mondiale per lo sviluppo di Open Technologies umanitarie.

High Tech Humanitarians 1.3.0 è online

Partner della piattaforma di High Tech Humanitarians sono: L’Institute of International Humanitarian Affair (L’istituto per gli affari umanitari internazionali, IIHA), che si occupa di preparare gli operatori umanitari con le conoscenze e le competenze necessarie per rispondere in modo efficace a situazioni di crisi, e The Center for Internation Humanitarian Cooperation (il centro per le cooperazioni internazionali umanitaria, CIHC), che vuole promuovere la guarigione e la pace nei paesi distrutti da calamità naturali, conflitti armati e violenza etnica.

Anche i2M Factory si è unita in una partnership che ha portato alla creazione e allo sviluppo di un ERP (ossia un sistema di gestione per le risorse di impresa) e un CRM, che sono il cuore pulsante dell’intero progetto HTH, utilizzando la piattaforma open source ODOO.

Con HTH sarà quindi possibile, grazie all’attivazione sul portale delle funzionalità dei Labs Digitali, gestire un intero ciclo di progetto per lo sviluppo di innovative tecnologie e soluzioni da adottare nell’ambito umanitario.

HTH è inoltre entrata a far parte della rete GLOBAL EXCHANGE, una piattaforma digitale di croudfunding per progetti umanitari e di responsabilità sociale, i cui partner sono le più grandi organizzazioni mondiali per la cooperazione internazionale. High Tech Humanitarians 1.3.0 è online