scroll

Niche: il futuro delle Digital PR

Silvia Risitano - 16 maggio 2016

Presentato nei giorni scorsi, Niche si presenta come la piattaforma in grado di rivoluzionare il collegamento tra brand e creativi.

Niche è stata presentata all’Italia, durante il #FurtherFaster di Milano, l’evento organizzato da Twitter per parlare di innovazione.

La piattaforma è stata acquistata da Twitter lo scorso anno e serve a mettere in contatto i talenti del web con le aziende. Quindi Niche nasce con il preciso scopo di offrire un luogo all’interno del quale i creativi potessero entrare in contatto con i diversi brand e allo stesso tempo dare uno spazio indipendente dentro alla quale creare una community creativa.

La piattaforma, che può quasi considerarsi un social network, nasce nel 2013 contando già circa 30.000 utenti iscritti chiamati social media creator, offrendo ai creator una finestra privilegiata sulle performance delle proprie campagne e ai brand la possibilità di incontrare nuovi talenti da scoprire.

“Siamo orgogliosi di dare, anche in Italia, il benvenuto a Niche, una concreta nuova opportunità creativa per i brand, che va ad arricchire il panorama delle soluzioni di comunicazione che offriamo alle aziende. I canali social hanno dato vita a una nuova tipologia di creativi, capaci di sperimentare nuovi linguaggi e di rivolgersi ad ogni tipo di pubblico sulle diverse piattaforme digitali. Niche permette alle aziende di entrare facilmente in contatto con questi creator e realizzare contenuti innovativi e storytelling coinvolgenti per le loro campagne di comunicazione” — ha affermato Roberta Zamboni, Head of Brand Strategy Twitter Italia in merito all’arrivo della piattaforma sul mercato italiano.

La campagna “Spremi il gusto con divertimento” di Fanta con hashtag dedicato #ConFantaTwisto, è stata la prima campagna social creata con Niche. Coca-Cola Italia ha voluto essere l’apripista verso questa nuova e rivoluzionaria piattaforma che potrebbe iniziare ad far tremare influencer e digital Pr, chiamando tre Vine Artist: Ben Charman, Clau Murra e Sammy Slabbnick.

Credo che Niche sia diverso dagli altri Talent Network per alcune ragioni, ma la più interessante, riguarda il fatto che lavoriamo con creativi di diverse discipline. Così non abbiamo solo le solite star di YouTube, lavoriamo anche, ad esempio, con chi ha numerosi follower su SnapChat o con creativi specializzati in ritrette aree d’interesse. Non abbiamo contratti siamo una Tech Platform. Per i nostri creator è molto importante sapere che non li blocchiamo con le spese di agenzia, non prendiamo commissioni, non chiediamo loro di firmare un contratto, chiediamo solo di poterli contattare se troviamo una compagnia adatta  a loro.” — Afferma in una intervista esclusiva per Ninja Marketing Jo Burford, Community Manager EMEA di Niche, che ha spiegato il ruolo di Niche e gli effetti che può avere sul futuro digitale.

Termina il discorso dicendo che “I nostri creator a differenza degli influencer creano realmente del contenuto e hanno dimostrato di avere talento in diverse discipline