scroll

News Feed, bufale e altre notizie su Facebook

Silvia Risitano - 1 luglio 2016

Tutte le notizie dal mondo di Facebook, dal nuovo news feed che darà maggiore priorità agli amici fino alle bufale sulla privacy che invadono periodicamente le bacheche degli utenti.

Settimana intensa per quanto riguarda il fronte Facebook. Numerosi gli aggiormenti e le novità annunciate sul social network, secondo (solo al fratello WhatsApp) in percentuale di utilizzo in Italia. Notizia tra le più rilevanti è sicuramente quella che ha scatenato tutti i social media manager globali, ovvero l’arrivo di un nuovo algoritmo che andrà ancora a modificare il news feed. Quello che presto andrà a introdurre, sarà un cambiamento sostanziale del codice che poterà ad una maggiore visibilità delle condivisione degli amici che seguiamo maggiormente tutto a discapito delle pagine che già nello scorso aggiornamento aveva penalizzato. In pratica, il nuovo aggiornamento andrà a dare maggiore peso agli utenti così da permettere l’interazione tra utenti.

Oltre al nuovo algoritmo che modificherà il news feed, Facebook ha annunciato la modifica del simbolo per eccellenza del social network. Se instagram ha il cuore, Pinterest il pin, Facebook ha il suo pollice blu. Tutto questo però potrebbe presto essere sostituito da uno nuovo al cui interno troverà posto un pollice rivolto verso l’alto. Questa modifica è stata ponderata e susseguita da studi interni che hanno evidenziato come il nuovo pulsante permetta un aumento del suo utilizzo di circa il 6%. Insieme al pollice blu, il restyling prevederà anche i bottoni di condivisione e dei commenti.

Da questa settimana ricca di novità arrivano anche due nuovi aggiornamenti riguardanti Chrome e le sue estenzioni. Infatti Facebook ha lanciato due nuove funzionalità per il browser made in Google chiamate la prima “Share to Facebook” e permetterà agli utenti di condividere nel social network qualsiasi contenuto del web, mentre il secondo “Save to Facebook”, è un’estensione pensata per aiutare gli utenti a salvare i contenuti più interessanti.

Terminiamo la rassegna parlando di un problema che periodicamente si ripresenta sulle bacheche di molti utenti: le bufale sulla privacy.

Bisogna innanzitutto premettere che essendo il primo social più usato al mondo e secondo social network più utilizzato in Italia, è inevitabile il diramarsi di bufale. Il più delle volte vengono prese in considerazione da utenti che non conoscono propriamente le norme sulla privacy e che purtroppo non vanno oltre la lettura del semplice post.

Il testo dell’ultima bufala che sta girando in questo periodo su Facebook recita:

“Scadenza domani!!!
Tutto quello che avete postato diventa pubblico da domani. Anche i messaggi che sono stati eliminati o le foto non autorizzate. Non costa nulla per un semplice copia e incolla, meglio prevenire che curare. Canale 13 ha parlato del cambiamento nella normativa sulla privacy di Facebook.
Io non do facebook o qualsiasi entità associata a facebook il permesso di usare le mie immagini, informazioni, i messaggi o i post, passato e futuro. Con questa dichiarazione, do avviso a Facebook che è severamente vietato divulgare, copiare, distribuire, trasmettere o prendere qualsiasi altra azione contro di me sulla base di questo profilo e / o il suo contenuto. Il contenuto di questo profilo è privato e le informazioni riservate. La violazione della privacy può essere punita dalla legge (UCC 1-308-1 1 308-103 e lo statuto di Roma). Nota: Facebook è ora un’entità pubblica. Tutti i membri devono pubblicare una nota come questa. Se preferisci, puoi copiare e incollare questa versione. Se non pubblichi una dichiarazione almeno una volta, Sara ‘ tatticamente permettendo l’uso delle tue foto, così come le informazioni contenute negli aggiornamenti di stato di profilo. Non condivido. Copia e incolla per stare sul sicuro.”

Una dichiarazione con un post sulla propria bacheca non ha alcun effetto nel modificare il rapporto dell’utente con Facebook, tanto meno fare il copia-incolla.