scroll

Facebook Aquila spicca il volo e altre novità

Silvia Risitano - 22 luglio 2016

Facebook Aquila questa mattina ha spiccato il primo volo. Il drone ad energia solare porterà la connettività nelle zone digital divise.

Facebook Aquila spicca il voloFacebook Aquila è un velivolo solare senza pilota che porterà la connettività nelle zone digital divise, progettato dal social network, che oggi ha compiuto il primo volo di prova.

Aquila ha una apertura alare superiore a quella di un Boeing 737 ma il peso pari a un terzo di un’auto elettrica, in grado di portare internet a 1,6 miliardi di persone che oggi vivono in località remote. È stato progettato per volare fino a tre mesi senza mai atterrare, con un consumo a velocità di crociera pari a 5.000 watt. È inoltre pensato per viaggiare ad un’altitudine tra i 60mila e i 90mila piedi.

Facebook Aquila fa parte di Internet.org, l’iniziativa proposta dalla società di Mark Zuckerberg che punta a connettere il mondo attraverso la costruzione di nuove tecnologie.

Il volo di questa mattina effettuato da Facebook Aquila è stato solamente il primo dei “controlli funzionali” pensati appositamente per verificare i modelli operativi e la struttura complessiva del velivolo. Nei prossimi mesi continueranno questi test che serviranno inoltre per verificare le qualità del progetto e capire la presenza di eventuali problemi.

 

Facebook Aquila spicca il volo

Ma non è la sola novità del social network di questa settimana. Infatti nei giorni scorsi, Facebook ha introdotto ufficialmente la nuova grafica pensata per le Fan Page, che richiama la visualizzazione di un sito web. Già annunciata nelle scorse settimana, da alcuni giorni molti utenti hanno già potuto vedere i cambiamenti. I cambiamenti portarti alle Fan Page riguarda principalmente la visualizzazione grafica, infatti, è presente un nuovo menù sulla sinistra con le diciture Home, Informazioni ed etc..

Chiudiamo annunciando il traguardo raggiunto, durante questa settimana da Facebook Messenger, ossia quello del milione di utenti iscritti. Con il raggiungimento, Facebook Messenger diventa ufficialmente la seconda applicazione più popolare di sempre, seconda solamente a quella di Facebook. Si è inoltre riscontrato un invio di circa 1 miliardo di messaggi al mese, il doppio di quelli inviati nello stesso periodo nell’anno precedente, oltre ad essere già presenti circa 18 mila bot, introdotti in soli 3 mesi.