scroll

Il Sanremo 2017 Social

Silvia Risitano - 10 febbraio 2017

La 67° edizione del Festival di Sanremo 2017 è tra le più social degli ultimi anni, riscontrando nella sola prima serata, un coinvolgimento di circa 2,2 milioni di persone. Analizziamo insieme perché.

Con l’avvento dei social network, in un periodo che va dal 2007 al 2010 si è creata, parallelamente allo sviluppo dei new media, anche una nuova attività degli utenti che viene definita Social TV. Quando si parla di questo fenomeno s’intende l’interazione che avviene tra i social network e i prodotti fruibili attraverso la televisione, come i programmi televisivi o gli eventi sportivi. Da questo fenomeno non è certo escluso il festival di Sanremo 2017 che solamente nelle prime tre serate ha registrato 1.423.900 di commenti suddivisi per 6 hashtag e parole chiave:

  • #sanremo2017: 1.233.600
  • #sanremo: 26.102
  • #sanremoceres: #40.100
  • @sanremorai: 62.500
  • Festival di Sanremo: 15.511
  • Sanremo: 16.172

Le prime tre serate del Festival di Sanremo 2017 sono cominciate con un grande coinvolgimento del pubblico arrivano ad uno share solo della prima serata del 50,4%, mentre sui social c’è stato un coinvolgimento complessivo di circa 5 milioni di persone concentrate principalmente su Twitter. La maggiore attività sui social media si è incentrata in alcune fasi salienti delle tre serate come ad esempio l’entrata sul palco dell’Ariston delle forza armate e dei gruppi di soccorso che hanno lavorato nelle operazioni di soccorso a Rigopiano  che ha totalizzato circa 51.491 di di interazioni sui vari social. E ancora il momento in cui Samuel, durante la prima serata, è tornato a varcare, dopo 17 anni, il palco del festival, totalizzando circa 43.728 commenti all’hashtag #sanremo2017.

Situazione analoga si è registrata anche per le successive serate in cui i picchi d’ascolto e di commenti si sono concentrati nei momenti d’esibizione degli ospiti musicali, come Giorgia e Mika, che ha reso omaggio anche a George Michael, scomparso lo scorso Dicembre.

Se questi erano i numeri dei momenti di maggior attività social c’è da evidenziare che tra gli artisti maggiormente citati troviamo Michele Bravi che sia nella seconda che per la terza serata ha raggiunto circa 72 mila citazioni complessive. A seguire troviamo Tiziano Ferro che ha inaugurato la 67° Edizione del Festival della Canzone Italiana con un omaggio a Luigi Tenco, di cui ricorreva il 50 anniversario della morte.

Quali sono gli argomenti che hanno invaso maggiormente le bacheche degli utenti in questi primi tre giorni di Sanremo 2017?

Il primo trend sicuramente da citare è l’arrivo sul palco dell’Ariston, della giornalista sportiva Diletta Leotta invitata a parlare di cyberbullismo. Il suo intervento ha suscitato molte reazioni, le maggiori critiche rivolte alla giovanissima presentatrice di Sky, sono quelle riferite all’abito che indossava, un vestito rosso firmato Alberta Ferretti che lasciava scoperta la zona addominale e con uno spacco vertiginoso sulla gamba sinistra, ritento inadeguato alla tematica trattata.

La Leotta era stata invitata sul palco di Sanremo per sensibilizzare il pubblico verso il tema del cyberbullismo, poiché lei stessa ne fu vittima poco tempo fa’. Tra i vari commenti negativi spiccava quello di Caterina Balivo che in un tweet inviato durante la diretta della trasmissione ha scritto: “non puoi parlare della violazione della privacy con quel vestito e con la mano che cerca di allargare lo spacco della gonna”.

Dello stesso avviso è anche il giornalista Gabriele Parpiglia che ha così commentato: “#dilettaleotta parla di violenza subita ma nello stesso tempo: allarga la gonna, canta, ride e si veste come Jessica Rabbit”.

Dal mondo dei social media certamente queste critiche non sono passate inosservate tanto da smuovere una indignazione generale del web, arrivando a messaggi di difesa anche da parte di Selvaggia Lucarelli che ha dichiarato, commentando il tweet della presentatrice di Detto Fatto: “…con loro tante ragazze comuni, tanti uomini, tanta variegata umanità che fatica a liberarsi di certe zavorre retrograde e nauseanti. Le zavorre, l’autorevolezza di una donna e del suo messaggio si misura in base alla lunghezza del suo spacco. La Leotta non può chiedere di essere lei a decidere cosa mostrare del suo corpo, se indossa un abito sexy.”

Un altro trend che ha caratterizzato il Festival ancora in corso, è la presenza, nella giuria di esperti, della youtuber romana di 21 anni, Greta Menchi, entrata nella società di managment di Fedez da alcuni mesi.

Il nome della ragazza è rimasto trend topic per una intera giornata con valanghe d’insulti e allusioni sessuali.
Sembra evidente che buona parte del web non accetti chi con le proprie capacità è riuscito ad andare oltre lo schermo di Youtube.

Ultimo trend da evidenziare è quello dell’iniziativa lanciata dal network Netflix, il cui protagonista principale è il grande assente di Sanremo 2017, il maestro Vessicchio. Un breve video, in cui in soli 67 secondi Netflix riesce a promuovere:

  • il nuovo libro di Peppe Vessicchio,
  • la 67 edizione di Sanremo 2017
  • la seconda stagione di Stranger Things, in esclusiva solamente su Netflix.

Un’idea che ha connesso insieme tre eventi molto distanti tra di loro.

Dopotutto mandando il maestro Vessicchio nel “Sottosopra”, Netflix ha risposto alle mille domande degli utenti del web che chiedevano a gran voce: Perché quest’anno il Maestro non dirige l’orchestra a Sanremo?

La nostra analisi si conclude, mostrando i contenuti che hanno ricevuto il maggior numero di interazioni:

PRIMA SERATA

Il Sanremo 2017 Social
Il Sanremo 2017 Social
Il Sanremo 2017 Social

SECONDA SERATA

 

Il Sanremo 2017 Social
Il Sanremo 2017 Social

TERZA SERATA

 

Il Sanremo 2017 Social

Il Sanremo 2017 Social