scroll

Ephemeral Marketing ovvero contenuti a tempo

Silvia Risitano - 24 marzo 2017

Che cosa è l’ Ephemeral Marketing? Quanto è importante nella strategia di un brand?

Il 2017 è l’anno dei contenuti a tempo. Il primo a lanciare il trend è stato Twitter, tramite l’applicazione mobile Periscope. Successivamente si è fatto strada nel mondo dei Social Media anche SnapChat che attraverso le sue fotografie a tempo, è il padre del cosiddetto “ Ephemeral Marketing ”.

Ephemeral Marketing significa “marketing effimero”. Vengono definiti così tutti quei messaggi o contenuti che dopo un determinato periodo di tempo non sono più fruibili al pubblico. In seguito alla nascita di questo trend sono stati inseriti anche nuovi servizi nei social media come le Stories di Instagram, Facebook, WhatsApp e Messenger.

Il successo dell’ Ephemeral Marketing si deve principalmente ad un bisogno delle nuove generazioni di ritornare a vivere i social media in un modo più spontaneo e meno “digitale”.

La principale piattaforma che sfrutta il successo di questa strategia di marketing è SnapChat, che solo in Arabia Saudita vanta circa 7 milioni di utenti mensili. È rilevante conoscere questo dato, perché il social è utilizzato, per lo più, da coloro che appartengono alla generazione Z ovvero i nati dagli anni 2000 in poi.

Nativi digitali che condividono la loro vita sociale ancor prima di saper scrivere correttamente. Amano i contenuti a tempo perché offrono la possibilità di far arrivare un messaggio chiaro e semplice, in maniera diretta e immediata.

Quali sono le caratteristiche principali dell’ Ephemeral Marketing?

La prima caratteristica di questa nuova strategia di marketing è la condivisione dei soli contenuti ritenuti importanti. Utilizzare strumenti che permettono la condivisione a tempo, rende altresì necessario, il filtraggio di tutto ciò che è superfluo e poco interessante. In meno di 10 secondi, l’utente deve saper comunicare un messaggio accattivante e catturare l’attenzione del pubblico.

Altra caratteristica importante è la possibilità di rendere i social media più istantanei, grazie alla condivisione di contenuti in real-time. Proprio per questo motivo la chiave del successo dell’ Ephemeral Marketing è la spontaneità. Condividere contenuti che possano raccontare l’immediato, rende possibile un engagement costante con i propri follower.

Infine l’ultima caratteristica è il totale controllo delle proprie pubblicazioni da parte degli utenti. Questi, possono scegliere se lasciar pubblicati i loro contenuti o dargli un periodo di scadenza.

L’utilizzo dell’ Ephemeral Marketing da parte di un brand è indispensabile per far vivere dei momenti di spontaneità ed esclusività. È infatti utilizzato nella maggior parte dei casi per condividere veloci campagne promozionali o anche per creare un’interazione con i clienti.

Due esempi di utilizzo di questa strategia di marketing da parte di importanti brand li abbiamo con:

  • McDonalds: ha utilizzato le stories di SnapChat per ideare un’innovativa campagna di storytelling del suo nuovo prodotto.
  • Tim Coppens: durante la scorsa edizione di Pitti Uomo ha esposto la sua collezione all’interno dei social che sfruttano l’Ephemeral Marketing.
Ephemeral Marketing
Ephemeral Marketing