scroll

Realtà Mista, Aumentata e Virtuale a confronto

Silvia Risitano - 28 aprile 2017

Vi è differenza tra realtà aumentata, realtà virtuale e realtà mista? Quale di queste nuove tecnologie è in crescita?

Negli ultimi anni si è assistito all’evoluzione che hanno avuto, la realtà virtuale e la realtà aumentata. Si è creata inoltre una terza tipologia di tecnologia che sfrutta le altre due appena citate, definita realtà mista.

Ma che cosa sono queste tecnologie e in quali settori vengono utilizzate?

La realtà virtuale (VR) è un ambiente digitale che esclude il mondo reale”.  È questa la definizione di quella che viene definita realtà virtuale. Ad oggi, è questa la tecnologia che è stata maggiormente sviluppata e utilizzata soprattutto nel mondo del gaming. Per sfruttare la tecnologia della realtà virtuale è necessario l’utilizzo di appositi visori. Sono molti quelli in commercio, come i Samsung VR, gli Oculus Rift, la Google CardBoard.

All’interno della VR è possibile vedere ciò che viene proiettato dai visori, direttamente davanti agli occhi, in una tecnologia totalmente 3D.

Realtà Mista, Aumentata e Virtuale a confronto

La realtà aumentata (AR) è un’esperienza aperta e in parte immersiva che pone le cose virtuali nel mondo reale.” Ciò che si evince dalla definizione è che questa tecnologia è ben diversa dalla precedente. La realtà aumentata sfrutta la tecnologia di device innovativi per trasportare nel mondo reale ciò che non lo è. Un esempio sono i Google Glass, ad oggi utilizzati soprattutto nel campo dell’ingegneria e della medicina, per effettuare operazioni rischiose ma allo stesso tempo all’avanguardia.

2-compressor

La realtà mista (MR) è un mix tra la AR e la VR. E’ più avanzata rispetto alla VR, perché unisce diverse tecnologie, tra cui i sensori e ottica avanzata“. La realtà mista è una tecnologia che può considerarsi flessibile. Ancora troppo nuova per essere sfruttata a pieno, la MR è stata sfruttata per la prima volta nel gioco Nintendo per dispositivi mobile, Pokemon Go. Lanciato la scorsa estate in tutto il mondo, il gioco ha riscosso notevole successo grazie proprio all’utilizzo di questa particolare tecnologia.

3-compressor

Questa particolare e rivoluzionaria realtà è utilizzata principalmente nel campo dell’educazione, dell’intrattenimento e dell’educazione.

Nell’educazione ad esempio è utilizzata nel campo della materie pratiche, come la medicina o l’ingegneria, per “trasportare” gli studenti all’interno della materia, con ologrammi pratici.

Nell’intrattenimento invece NFL e Microsoft Hololens stanno ideando un nuovo metodo per creare nuove ed esclusive esperienze di gioco che prevedano l’utilizzo di ologrammi e interazione tra spettatori e giocatori.

Nella comunicazione infine è utilizzata per interagire e conversare con persone che si trovano a migliaia di chilometri di distanza.

Realtà Mista, Aumentata e Virtuale a confronto

La realtà mista, come anche quella aumentata e virtuale, negli ultimi anni hanno subito una forte crescita. Lo stesso Mark Zuckerberg nell’ultima conferenza per sviluppatori ha dichiarato che queste nuove tecnologie sono il vero progresso, tanto da volerle integrare all’interno dei propri social network.

Nel 2015 la realtà aumentata ha avuto un riscontro economico di circa 120 miliardi, mentre la realtà virtuale ne ha avuto uno di circa 30 miliardi, tanto da avere un aumento anche nel il 2016 e il 2017. Si è stimato che per il 2020, queste tecnologie arriveranno a  guadagnare circa 165 miliardi.

  Realtà Mista, Aumentata e Virtuale a confronto Realtà Mista, Aumentata e Virtuale a confronto

Ad oggi, sia la realtà virtuale che la realtà aumentata sono tecnologie impiegate in diversi campi. Tuttavia, sono molti gli ostacoli che bloccano i consumatori nell’utilizzo soprattutto della realtà virtuale:

  • Mancanza di contenuti 66%
  • Prezzo di HMDs (visori per realtà virtuale) 55%
  • Utilizzo degli HMDs 37%
  • Mancanza di consapevolezza dei consumatori 33%
  • Cinetosi 30%
  • Dimensioni correnti HMD/Design 30%
Realtà Mista, Aumentata e Virtuale a confronto

 

In tutto ciò è infatti anche possibile evincere che la sua crescita è soprattutto frenata dal prezzo troppo alto dei dispositivi (58% dei casi) e dalla scarsità di contenuti (62% dei casi).

Realtà Mista, Aumentata e Virtuale a confronto

Ma quali sono le reali differenze tra realtà virtuale, realtà aumentata e realtà mista?

Per l’utilizzo della realtà virtuale:

• Vi è il bisogno di indossare delle cuffie e/o occhiali.
• Vengono prodotte delle immagini reali dal computer.
• È completamente digitale.
• Si possono utilizzare degli oggetti in base a come si muovono, e vengono mossi nel mondo virtuale.
• Si vive una sensazione di essere trasportati altrove nel mondo reale.

Per la realtà aumentata e la realtà mista:

• Le cuffie opzionali possono includere holo displays e altre tecnologie.
• Combina le immagini del computer e oggetti della vita reale.
• Entrambi gli oggetti reali e virtuali si combinano perfettamente.
• Gli oggetti virtuali si comportano in base alla prospettiva dell’utente nel mondo reale.
• Vi è una sensazione di essere ancora nel mondo reale ma con nuovi elementi e oggetti sovrapposti.

Realtà Mista, Aumentata e Virtuale a confronto Realtà Mista, Aumentata e Virtuale a confronto

Realtà Mista, Aumentata e Virtuale a confronto